Si è svolto lo scorso 7 ottobre alle ore 9.30 l’evento organizzato dal CRU Bolzano in occasione del Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile dal titolo “Trasformazione etico-ecologica dell’economia per la salute umana e ambientale. Modelli di sviluppo sostenibili dall’agroalimentare al sistema cooperativo”.

Dare una svolta radicale all’attuale modello di sviluppo è una necessità che vale la sopravvivenza del genere umano, delle comunità e dell’economia stessa. Dall’agroalimentare, alla salute, al mondo della cooperazione, nel corso di questo convegno sono state illustrate alcune visioni sulla direzione da prendere per cambiare l’etica produttiva.

Dopi i saluti di Doriana Pavanello (Presidente Consiglio Regionale Unipol Alto Adige), sono intervenuti Licia Nicoli (Coordinatrice Trentino Alto Adige LIBERA contro le mafie) “Il cibo che cambia il mondo”, Patrizia Zambai (Rappresentante ISDE Medici per l’Ambiente Alto Adige) “Agricoltura intensiva, alimentazione e patologie ambientali emergenti”,  Monica Devilli (Presidente COOPBUND Alto Adige) “La cooperativa come modello economico partecipativo dalla successione d’impresa alla comunità energetica”, Luigi Di Marco (Area coordinamento Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile) “Economia dei Beni Comuni”. L’incontro è stato concluso da Lucio Cavazzoni (Fondatore e presidente di GOODLAND) “La Cura come strategia: per una Terra che raccoglie e accoglie. Perché è necessario connettere e costruire legami.“