La Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie promossa da Libera, in programma lunedì 21 marzo 2022, è giunta alla sua ventisettesima edizione. Un periodo lungo che ha reso protagonista una vasta rete di associazioni, scuole, realtà sociali in un grande percorso di cambiamento dei nostri territori. La Giornata è da qualche anno anche riconosciuta ufficialmente dallo Stato, attraverso la legge n. 20 dell’8 marzo 2017.

Innumerevoli sono state le iniziative, i percorsi di cambiamento proposti e realizzati in questi anni: beni confiscati, memoria, educazione alla corresponsabilità, campi di formazione e impegno, accompagnamento delle vittime e di chi ha fatto scelte forti di allontanamento dal contesto mafioso, formazione scolastica e universitaria, sono solo alcuni degli snodi più importanti dell’impegno collettivo di questo quarto di secolo.

In questi anni anche le mafie hanno modificato il loro modo di agire, rendendosi in alcuni casi più nascoste ma più invasive e pericolose per le nostre comunità e la nostra economia. Dunque, l’azione contro le mafie e la corruzione è un’azione che si deve rendere innovativa, capace di leggere la complessità del presente, guardando le radici della storia e con contemporaneamente lo sguardo rivolto al futuro libero che vogliamo costruire.

Il 21 marzo è quindi un importante momento di riflessione, approfondimento e di incontro, di relazioni vive e di testimonianze attorno ai familiari delle vittime innocenti delle mafie, persone che hanno subito una grande lacerazione che noi tutti possiamo contribuire a ricucire, costruendo insieme una memoria comune a partire dalle storie di quelle persone.

Il Gruppo Unipol da anni sostiene Libera e le sue iniziative e anche quest’anno sarà al suo fianco in questa importante giornata.

La manifestazione nazionale si svolgerà a Napoli (dove per il Gruppo Unipol sarà presente Marisa Parmigiani, Responsabile sostenibilità), luogo di cultura e di accoglienza, capace di rispondere all’emergenza criminale con iniziative sociali di ogni tipo, città generatrice di speranza. La domenica 20 marzo, con il raccoglimento accanto ai familiari delle vittime e la veglia interreligiosa di preghiera. Lunedì 21 marzo, con la lettura dei nomi in piazza e i momenti di approfondimento.

Napoli sarà la “piazza” principale, ma simultaneamente, in centinaia di luoghi in Italia  la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie verrà vissuta attraverso la lettura dei nomi delle vittime, saranno ascoltate le testimonianze dei familiari e approfonditi le questioni relative alle mafie e corruzione, nel segno di una memoria che non vuole essere celebrazioni ma strumento di verità e giustizia. Molte di queste piazze vedranno la presenza dei rappresentanti dei Consigli Regionali Unipol

In particolare:

  • il CRU Emilia-Romagna sarà presente alla manifestazione di Libera Emilia-Romagna che si svolgerà dalle ore 9.00 presso il complesso di beni confiscati di Longastrino, in via Giuliana 12 (c/o Azienda Agricola Le.ni Srl)
  • il CRU Liguria parteciperà alla manifestazione di Libera Liguria a Savona che inizierà alle 10,30 in Piazza Sisto
  • il CRU Campania parteciperà alla manifestazione nazionale di Napoli, inizio ore 9:30
  • il CRU Sicilia parteciperà alla manifestazione che quest’anno si terrà a Vittoria (RG)
  • il CRU Lazio parteciperà alla manifestazione a Roma – P.zza del Campidoglio (Sotto statua di Marco Aurelio). Appuntamento ore 9.30, inizio manifestazione ore 10.00
  • il CRU Bolzano parteciperà alla commemorazione alle 9,30 in Largo Falcone e Borsellino (a fianco del Tribunale) e alla manifestazione presso il Teatro Cristallo (maggiori dettagli qui)

Per maggior informazioni e il programma dettagliato della manifestazione nazionale è possibile visitare il sito Liberainformaizone.org