Il Consiglio di Amministrazione di Unipol Gruppo S.p.A., riunitosi ieri sotto la presidenza di Pierluigi Stefanini, ha approvato il bilancio consolidato integrato 2020 di Unipol Gruppo, confermando i risultati preliminari già comunicati lo scorso 12 febbraio.

Il contributo del Gruppo Unipol allo sviluppo sostenibile

Nel 2020 il Gruppo ha distribuito valore per 13,3 miliardi di euro di cui 9,1 miliardi di euro di indennizzi agli assicurati e 4,2 miliardi di euro distribuiti agli altri stakeholder (Azionisti, Agenti e altri intermediari, Fornitori, Pubblica Amministrazione, Finanziatori, Dipendenti e Comunità).

A fronte delle crescenti esigenze della popolazione in materia di assistenza sociosanitaria e di previdenza, a conferma del proprio ruolo di attore centrale del processo di integrazione tra welfare pubblico e welfare privato, Unipol, nel 2020, ha raggiunto con le proprie coperture di Welfare 7,7 milioni di persone pari al 13% dei cittadini italiani.

Unipol ha contribuito alla resilienza del sistema Paese, supportando le famiglie e incrementando la consapevolezza assicurativa per le PMI, che hanno sottoscritto polizze per oltre 710 milioni di euro, asse portante del comparto produttivo italiano.

Il Gruppo, da anni, persegue un approccio sistematico per orientare l’investimento dei propri asset finanziari secondo criteri di sostenibilità e responsabilità. A fine 2020 gli asset sottoposti a monitoraggio di sostenibilità sono stati pari a 54,5 miliardi di euro (l’87% del totale degli asset in gestione). La percentuale degli asset risultati sostenibili in seguito a monitoraggio è del 98% (pari a 53,4 miliardi di euro).

Gli investimenti a sostegno dell’Agenda 2030 sono cresciuti complessivamente del 58% nel 2020, raggiungendo i 609,4 milioni di euro di Investimenti tematici e ad impatto. Tra questi, quelli per il contrasto al cambiamento climatico sono cresciuti del 19%. È stato quindi raggiunto e superato l’obiettivo di 600 milioni di euro investiti a sostegno dell’Agenda 2030, previsto dal Piano Strategico per la fine del 2021.

A parità di perimetro rispetto al 2019, il monitoraggio delle performance ambientali del Gruppo ha fatto registrare nel 2020 una complessiva riduzione delle emissioni di CO2 del 23,3%, assestandosi ad un valore di 37.829 t CO2 equivalenti (48.648 t CO2 equivalenti nel 2019), pari a 3,2 t CO2 per dipendente (3,9 t CO2 nel 2019).

Nel 2020 ha preso il via il progetto LIFE ADA (ADaptation in Agricolture), cofinanziato dall’Unione Europea all’interno del programma LIFE, che ha l’obiettivo di aumentare la resilienza del settore agricolo ai cambiamenti climatici. Life ADA, che durerà fino a dicembre 2023, coinvolge UnipolSai come capofila insieme a vari partner.

Per Unipol l’impegno a sostenere e collaborare con i territori e le comunità in cui opera significa contribuire allo sviluppo e alla realizzazione di progetti di utilità sociale, di supporto alla ricerca scientifica, culturali, di tutela del patrimonio artistico e dell’ambiente, di sostegno allo sport e all’entertainment. Nel 2020 il contributo alla comunità è stato pari a circa 9 milioni di euro.

Nel 2020 sono stati investiti 7,5 milioni di Euro per la formazione rivolta a dipendenti, agenti e collaboratori, con 1 milione di ore erogate.

Iniziative del Gruppo Unipol per l’emergenza Covid-19

In un anno caratterizzato dall’insorgere dell’emergenza Covid-19, il Gruppo ha sostenuto

importanti iniziative a favore della collettività, dei clienti, della rete distributiva agenziale e dei dipendenti.

Nel corso dell’esercizio il Gruppo ha destinato alla collettività oltre 20 milioni di euro per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Nelle aree più colpite del nostro Paese, Unipol, in stretto raccordo con le Autorità e la Protezione Civile, ha destinato tali risorse per incrementare la disponibilità presso le strutture ospedaliere di posti letto, in particolare di quelli adibiti alla terapia intensiva e sub-intensiva, e per l’acquisto di attrezzature sanitarie necessarie a fronteggiare il diffondersi dell’epidemia.

Per quanto concerne i clienti, il Gruppo ha istituito per i propri assicurati un servizio di consulenza medica sul Coronavirus tramite la Centrale Medica, operativa h24, di UniSalute. UnipolSai ha lanciato #UniSalutePerTe, copertura sanitaria per far fronte alle possibili conseguenze del Covid-19 offerta gratuitamente a tutti i clienti della compagnia. UnipolSai ha, inoltre, creato un prodotto di tutela sanitaria #AndràTuttoBene, dedicato alle aziende per la protezione dei loro dipendenti, e ha promosso la campagna #UnMesePerTe che prevede la restituzione ai 10 milioni di clienti Rc Auto di un importo pari al costo di un mese della polizza in essere, attraverso un voucher da utilizzare al rinnovo del contratto.

Per quanto riguarda la rete distributiva agenziale, sono state adottate importanti misure di sostegno finanziario e di supporto all’operatività in condizioni di sicurezza. Si sono inoltre sviluppate modalità di relazione digitale con la clientela, con particolare riferimento ai sistemi di pagamento e alla firma digitale dei contratti.

Per garantire la salute di tutti i dipendenti del Gruppo, sono state adottate modalità di lavoro da remoto, attraverso soluzioni tecnologiche che in poche settimane hanno consentito a circa 9.300 persone di poter espletare la propria attività in lavoro agile, a partire da marzo dello scorso anno e ancora in atto. Nel corso del 2020, il Gruppo ha assunto 885 persone.

Reputazione e awareness del Gruppo Unipol

Il Gruppo Unipol si è confermato, per il quarto anno consecutivo, al primo posto per reputazione nei settori assicurativo e bancario, grazie ad un punteggio pari a 73,0 (67,6 nel 2019), in base alla classifica Italy RepTrak® 2020 stilata da The RepTrak Company, che prende in considerazione circa 400 aziende operanti in Italia per misurarne il livello di reputazione. Inoltre, grazie anche alle campagne pubblicitarie Sempre un passo avanti, UnipolSai ha raggiunto il traguardo di top of mind, infatti è il marchio con il più elevato livello di ricordo spontaneo, associato a innovazione e a solidità, il primo a cui le persone pensano quando devono scegliere un’assicurazione.

Per maggiori informazioni anche sui risultati economico-finanziari e tutte le altre attività, è possibile visualizzare il comunicato stampa completo in formato pdf.

Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Sono presenti anche cookie di “terze parti” per consentire la presenza di contenuti generati direttamente da altre organizzazioni, integrati nella pagina del sito e riportanti informazioni dei social network. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o per esprimere le tue preferenze sull’uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi