Giovedì 14 novembre nella sede della Social Innovation Academy della Fondazione Triulza a Milano, ha avuto inizio il roadshow dei Consigli Regionali Unipol per portare la nuova visione del Gruppo Unipol nei territori. L’obiettivo definito dal piano strategico 2019-2012 Mission Evolve è quello di rafforzare la leadership assicurativa ma anche di diventare leader di ecosistemi. E tre sono gli ecosistemi da cui partire: mobilità, welfare e property. Per offrire servizi integrati e produrre valore  per cambiare il mondo assicurativo tra innovazione e sostenibilità.

  • Mobility: nuove soluzioni di mobilità e condivisione grazie anche al noleggio a lungo termine e ad una piattaforma dell’usato. Un sistema efficace per avere su strada veicoli più performanti come quelli ibridi o elettrici.
  • Welfare: nuove soluzioni grazie alla piattaforma di flexible benefit, Internet of Things e telemedicina, nonché soluzioni per ottimizzare la spesa sanitaria privata delle famiglie italiane.
  • Property: un’evoluzione dell’integrazione tra assicurazione, domotica e assistenza in nell’ottica di sviluppare nuovi servizi per l’efficienza e la riduzione dei consumi energetici nelle proprie abitazioni o aziende.

Nell’incontro ad introdurre il nuovo piano industriale per il triennio 2019-2021 è stato Marco Vesentini, Responsabile Pianificazione e Capital Management del Gruppo Unipol.

Marisa Parmigiani, Responsabile della sostenibilità del Gruppo Unipol e Direttrice della Fondazione Unipolis, ha ricordato inoltre come restino temi cardine della vocazione del Gruppo la Sostenibilità e l’innovazione, ponendo l’attenzione sui valori condivisi, per concorrere agli obiettivi dell’Agenda 2030 e diffondere l’adozione di uno sguardo integrato.

Nell’elenco dei progetti a valore condiviso ci sono soluzioni per incrementare l’accesso a servizi assicurativi delle fasce più deboli, l’attenzione alle aree urbane, lo sviluppo di modelli predittivi per il rischio climatico rivolti alle imprese, per aumentare la resilienza dei diversi settori, supportati da trasferimento di conoscenze sulla prevenzione e gestione del rischio, anche con il coinvolgimento delle associazioni di categoria.

La seconda parte della mattinata è stata dedicata ai tavoli di lavoro, con il metodo della condivisione e dello scambio di esperienze e con l’obiettivo di discutere e allinearsi su cosa è stato fatto e cosa si può fare a livello locale.

Maggiori informazioni sul Piano Strategico 2019-2021 sono disponibili sul sito del Gruppo.

Il road show continuerà nelle prossime settimane nelle diverse aree territoriali.

 

Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Sono presenti anche cookie di “terze parti” per consentire la presenza di contenuti generati direttamente da altre organizzazioni, integrati nella pagina del sito e riportanti informazioni dei social network. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o per esprimere le tue preferenze sull’uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi