Si è svolto oggi mercoledì 5 giugno dalle 17 nella sala Pasolini di palazzo Toppo Wassermann di Udine, un convegno sui cambiamenti climatici e dei loro effetti in Friuli Venezia Giulia. L’evento – organizzato dal consiglio regionale Unipol del Friuli Venezia Giulia e con il patrocinio dell’Università di Udine – era inserito all’interno del Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da ASVIS, che ha l’obiettivo di diffondere la cultura della sostenibilità, rendendo lo sviluppo sostenibile un tema di attualità e richiamando così l’attenzione nazionale e locale su problematiche e opportunità connesse al raggiungimento degli SDGs dell’ONU. L’iniziativa mira a diffondere la conoscenza dei fenomeni climatici estremi partendo dalla spiegazione globale di fenomeni di cambiamento che sono in atto. L’interesse nasce dopo i disastrosi eventi dello scorso autunno che hanno riguardato l’arco alpino compreso tra le regioni del Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige.

Dopo l’apertura lavoro di Franco Colautti Presidente Consiglio Regionale Unipol, i saluti Pietro Fontanini Sindaco del Comune di Udine e l’introduzione di Marisa Parmigiani Responsabile Sustainability Unipol, sono intervenuti diversi ricercatori e docenti universitari e la dottoressa Federica Flapp di ARPA Friuli Venezia Giulia che ha presentato la situazione globale con particolare attenzione a ciò che avviene in regione. A chiuso i lavori Fabio Provale,Direzione tecnica danni e sinistri, UnipolSai, che ha parlato del ruolo delle assicurazioni nella prevenzione e la gestione dei rischi legati ai cambiamenti climatici e del progetto Derris. Ha moderato la giornata il dottor Francesco de Filippo responsabile Ansa del Friuli Venezia Giulia.

Di seguito le foto del convegno e le video interviste

 

L’articolo sull’iniziativa del Messaggero Veneto

Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Sono presenti anche cookie di “terze parti” per consentire la presenza di contenuti generati direttamente da altre organizzazioni, integrati nella pagina del sito e riportanti informazioni dei social network. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o per esprimere le tue preferenze sull’uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi