Venticinque cooperative, liguri insieme a molte provenienti da tutta Italia, si sono confrontate con l’Istituto Italiano di Tecnologia nella prestigiosa sede sulle alture della Valpolcevera.

”Un incontro dove abbiamo coinvolto importanti realtà cooperative a livello nazionale – hanno spiegato Gianluigi Granero, presidente di Legacoop Liguria e Mauro Lusetti, presidente di Legacoop nazionale . – Da una parte i progetti dell’Iit hanno infatti grandi potenzialità per tutte le nostre imprese, dall’altra il mondo cooperativo ha l’opportunità di sostenere e valorizzare in molti settori le attività dell’Iit”.

Tra i gruppi più importanti presenti Granarolo, Coop Italia , Cir Food, Coopfond, Coopservice, CPL Concordia, alcune delle giovani cooperative liguri nate dal bando Coop Liguria start up. E poi il Consorzio Nazionale Servizi, Unisalute, Consorzio Integra, Coopselios e molte altre.

“Il nostro obiettivo è creare conoscenza e trasferire tecnologie – ha spiegato il direttore dell’IIT, Roberto Cingolani, alle imprese cooperative presenti-. Abbiamo raggiunto i 560 brevetti. Siamo impegnati a creare tecnologie per la sostenibilità, per la cura, per la società che invecchia. Dobbiamo farlo confrontandoci con il mondo produttivo per capire le vere esigenze”.

Il confronto ha messo al centro il rapporto tra l’industria 4.0 e la sostenibilità.

” L’Istituto Italiano di Tecnologia si è affermato con un programma scientifico che spazia dalle neuroscienze alla scoperta di nuovi farmaci fino alle nanotecnologie e alla robotica riabilitativa. Ed è notizia di questi giorni che sia diventato advisor scientifico del summit internazionale sull’innovazione della filiera agroalimentare – ha sottolineato Gianluigi Granero, presidente di Legacoop Liguria -. Dall’altra il mondo cooperativo ligure continua il proprio sviluppo sui filoni dell’innovazione e la creazione di una rete con tutti i soggetti coinvolti sul tema dello sviluppo: l’Istituto Italiano di Tecnologia rappresenta una tappa fondamentale nella creazione di questa rete. Siamo due realtà che hanno molto da dirsi e mettere a sistema. L’incontro è stato l’occasione per mettere a punto quali possano essere le occasioni di collaborazione”.

Di seguito l’intervista a Ginaluigi Granero. Altre foto e video sul sito di Legacoop Liguria

 

Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Sono presenti anche cookie di “terze parti” per consentire la presenza di contenuti generati direttamente da altre organizzazioni, integrati nella pagina del sito e riportanti informazioni dei social network. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o per esprimere le tue preferenze sull’uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi