Il Consiglio di Amministrazione di Unipol Gruppo Finanziario S.p.A., riunitosi ieri sotto la presidenza di Pierluigi Stefanini, ha analizzato i risultati preconsuntivi consolidati dell’esercizio 2016. I risultati definitivi saranno esaminati dal Consiglio di Amministrazione in occasione della riunione prevista per il 23 marzo prossimo.

Il Gruppo Unipol chiude l’esercizio 2016 con un utile netto consolidato pari a 535 milioni di euro rispetto ai 579 milioni dell’esercizio precedente che scontavano gli effetti positivi e straordinari derivanti dal realizzo di consistenti plusvalenze conseguente a un riposizionamento dell’asset allocation del portafoglio titoli.

Il risultato consolidato ante imposte del comparto assicurativo è pari a 850 milioni di euro (-32,0% rispetto ai 1.250 milioni del 2015). A tale risultato contribuiscono il settore Danni per 471 milioni di euro (907 milioni nel 2015) e il settore Vita per 379 milioni di euro (343 milioni nel 2015).
Nel periodo in esame la raccolta diretta assicurativa, al lordo delle cessioni in riassicurazione, si attesta a 14.806 milioni di euro (-10,1% rispetto ai 16.476 milioni del 2015).

Ecco il comunicato completo in formato PDF:

Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Sono presenti anche cookie di “terze parti” per consentire la presenza di contenuti generati direttamente da altre organizzazioni, integrati nella pagina del sito e riportanti informazioni dei social network. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o per esprimere le tue preferenze sull’uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi