Martedì 15 marzo 2016 la Camera dei deputati ospita la presentazione della IX edizione del “Rapporto sulla sicurezza e l’insicurezza in Italia e in Europa” dell’Osservatorio Europeo sulla Sicurezza, realizzato da Fondazione Unipolis insieme a Demos&Pi e all’Osservatorio di Pavia. I lavori, con inizio alle ore 15, saranno aperti dal saluto della Presidente On. Laura Boldrini. Il Rapporto sarà illustrato da Fabio Bordignon, responsabile di ricerca DemosΠ  Antonio Nizzoli  e Paola Barretta, dell’Osservatorio di Pavia. Seguiranno il commento di Ilvo Diamanti, docente all’Università di Urbino e direttore scientifico Demos&Pi, e gli interventi di Marco Balzano, docente e scrittore; Antonio Di Bella, direttore RaiNews24; Irene Tinagli, economista e docente all’Università Carlos III di Madrid; Pierluigi Stefanini, presidente Gruppo Unipol e Unipolis. Coordina Walter Dondi , direttore di Unipolis.

Per partecipare è necessario registrarsi inviando una mail all’indirizzo: info@fondazioneunipolis.org

I risultati dello studio condotto su 5000 persone di 5 stati, emerge che solo una quota minoritaria della popolazione crede nel trattato di Schengen e si dice convinta a mantenere la libera circolazione fra gli stati. La maggioranza quindi chiede il ritorno della sorveglianza alle frontiere.

Il rapporto completo sarà disponibile il 15 marzo prossimo

 

Gentile Utente, ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Sono presenti anche cookie di “terze parti” per consentire la presenza di contenuti generati direttamente da altre organizzazioni, integrati nella pagina del sito e riportanti informazioni dei social network. Se accedi ad un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o per esprimere le tue preferenze sull’uso dei singoli cookie clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi